cerca
Affidabilità dei Sistemi
modifica cronologia stampa login logout

Wiki

UniCrema


Materie per semestre

Materie per anno

Materie per laurea


Help

Affidabilità dei Sistemi

 :: Affidabilità come requisito di qualità ::

Elemento: un componente piuttosto che un dispositivo, un sottosistema, un'entità funzionale, un'apparecchiatura. La normativa CEI 50-60 definisce elemento tutto ciò che può essere considerato come un apparato individuale e può svolgere determinate funzioni.

Conformità: si intende la rispondenza dei parametri funzionali dell'elemento, definiti in sede di progettazione. Un elemento è conforme se possiede la capacità tecnica per svolgere le funzioni per il quale è stato progettato.

I requisisiti RAMS sono:

  • Reliability: attitudine di un elemento a svolgere la funzione richiesta, sotto determinate condizioni, per un dato intervallo di tempo;
  • Availability: attitudine di un elemento di essere in grado di svolgere la funzione richiesta, sotto determinate condizioni a un dato istante, o durante un intervallo di tempo;
  • Maintainability: attitudine dell'entità in assegnate condizioni di utilizzazione ad essere mantenuta o riportata in uno stato di corretto funzionamento affinché ritorni a svolgere la funzione richiesta;
  • Supporto logistico: attitudine di un'organizzazione della manutenzione, in date condizioni, ad offrire dietro richiesta le risorse necessarie per la manutenzione dell'entità;
  • Safety: assenza di rischi inaccettabili.

queste caratteristiche risultano necessarie per definire, controllare, mantenere e migliorare le prestazioni di un dispositivo nel tempo. Fare una valutazione del sistema mediante queste caratteristiche a posteriori è segno di cattiva progettazione, inoltre potrebbe comportare costi elevati per l'azienda.

Guasti

Il tempo e l'utilizzo degli elementi potrebbe portare nel tempo un degrado di essi, questo potrebbe causare una variazione inaccettabile nel comportamento del sistema. Con il termine Guasto si indica il passaggio del sistema da uno stato di corretto funzionamento ad uno stato di non funzionamento, che può essere totale o parziale.
Con il termine tempo al primo guasto si indica l'intervallo di tempo effettivo del componente, ovvero dall'istante in cui esso si trova in uno stato di corretto funzionamento fino al al momento in cui vi è l'insorgenza del guasto.
Le Cause di guasto rappresentano le circostanze legate al progetto, alla realizzazione o all'impiego che hanno portato al guasto, mentre con i Meccanismi di guasto si intendono quei processi fisici o chimici o di altra natura che hanno generato il guasto.

Classificazione dei guasti in base alle cause responsabili del loro accadimento:

  • Guasti per impiego improprio;
  • Guasti primari;
  • Guasti indotti o secondari;
  • Guasti per deficienza intrinseca o guasti infantili;
  • Guasti casuali;
  • Guasti per invecchiamento o usura

Classificazione dei guasti in base alle conseguenze che possono provocare:

  • Guasti critici: portano rischi a persone o cose;
  • Guasti di primaria importanza: riducono la funzionalità del sistema;
  • Guasti di secondaria importanza: quelli che non riducono la funzionalità del sistema

Classificazione dei guasti in base all'entità del guasto anche a livello di sistema:

  • Guasti totali: compromettono in modo completo il funzionamento del sistema;
  • Guasti parziali: non impediscono il completo funzionamento del sistema;
  • Guasti intermittenti: successione casuale di periodi di funzionamento e periodi di corretto funzionamento.

L'avaria invece è uno stato del sistema (mentre il guasto è considerato come evento), tale stato caratterizza l'inabilità di eseguire una funzione richiesta, non comporta l'inabilità prevista durata la fase di manutenzione. Anche le avarie possono essere classificate secondo alcuni criteri, ossia:

  • Diagnosi di avaria: rilevazione, localizzazione e identificazione dell'avaria;
  • Rilevazione di avaria: riconoscimento dell'avaria;
  • Localizzazione di avaria: operazioni che identificano l'entità o le sotto-entità che sono nello stato di avaria;
  • Correzione di avaria: operazione che hanno come obiettivo quello di ristabilire l'abilità dell'entità a svolgere la funzione richiesta;
  • Ripristino: recupero da parte dell'entità dell'attitudine ad eseguire la funzione richiesta;
  • Riparazione: manutenzione correttiva, ovvero le operazioni fatte dopo aver riscontrato l'avaria.

Torna alla pagina di Affidabilità Dei Sistemi