cerca
Dimentica le Mille e una Notte
modifica cronologia stampa login logout

Wiki

Tools

Categorie

Help

edit SideBar

Dimentica le Mille e una Notte

  Dimentica le mille e una notte 
  Salima, 17 anni, sposa per forza 
Scheda
Autore: Marco Varvello
Anno pubblicazione: 2005
Genere: Romanzo veritÓ

Trama

Salima Ŕ una ragazza pakistana, nata e cresciuta in Inghilterra. Ormai ha 17 anni. In Pakistan molte ragazze alla sua etÓ sono giÓ sposate e hanno dei figli, ma a lei quel mondo sembra distante anni luce dalla sua realtÓ tutta immersa com'Ŕ tra la scuola e le amiche. FinchŔ un giorno ci si trova catapultata suo malgrado. Lý le radici che sembrava i suoi genitori avessero perso riaffiorano violentemente, come se la vita in occidente non fosse mai esistita e tradiscono la promessa fatta alla figlia: la promessa che sua sarebbe stata l'ultima parola, che avrebbe potuto dire NO.

Opinioni:

Penso che tutti conoscano queste storie anche se sembrano davvero difficili da credere. "Matrimonio" e "combinato" sono due parole che non stanno bene insieme. Eppure anche qui il diritto di scelta Ŕ stato da poco conquistato. Non crediamo perchŔ siamo in un paese civilizzato che non esistano certi tipi di usanze. Si, sto parlando del Sud Italia: quante persone, anche in periodi abbastanza vicini a noi, sono state costrette a una scelta imposta dalla famiglia? Dovremmmo per˛ analizzare il perchŔ di questo. Nel libro viene fornita un'analisi dei valori sia dalla parte del padre, sia dalla parte della figlia. Dal canto suo il padre ha dei motivi sia utili che futili: "Dobbiamo prendere forse esempio dalla loro immoralitÓ e dalle loro famiglie che finiscono in pezzi? [...] Oppure preferisci prendere esempio da loro e diventare una vera donna inglese? Per trovarti tra 20 anni ancora sola con 2 o 3 matrimoni sulle spalle, con qualche figlio fatto con padri diversi [...] Vite perdute, glielo leggi in faccia quando si ritrovano a 50 anni con i denti gialli e i capelli tinti..." I valori ormai sono davvero come fumo, ma cosa c'entra questo con l'onore della famiglia? Con la sottomissione a un marito non voluto con cui non si raggiungerÓ mai la felicitÓ? Il padre rimprovera la figlia di voler seguire i sentimenti dicendo che sono solo passeggeri. E' vero tutto ci˛? Nel mondo visto con i suoi occhi si. Ma in che razza di mondo viviamo? Dall'altra parte un mondo completamente opposto: dove esiste il rispetto dei genitori e della terra; ma anche dell'obbedienza cieca, dei legami di sangue puri, della violenza come arma di vittoria. E' questo il mondo che Salima non vuole vivere. E' questo che ha imparato in Inghilterra: la consapevolezza.

Rileggendola adesso sta recensione Ŕ un p˛ incasinata!Spero si capisca lo stesso! :)

Citazione:

<<Amma mi ha guardata come se le mancasse il respiro. Ha sorriso come vedendo se stessa, tanti anni prima. "Come sto, non Ŕ troppo grande? Ti piace il colore?" Avrei voluto - dovuto? - dirle che gliel'avevo letta negli occhi, quella certezza che ormai fossi pronta. Ma io non sono pronta. Ho fatto finta un sacco di volte di non capire, mamma, sperando che capiste da soli. Invece, di nuovo, ora ci siamo dette tutto in uno sguardo. Te l'ho letto negli occhi, che questo Ŕ il mio abito da sposa.>>


Recensioni | Libri